Polmonite eosinofila - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Polmonite eosinofila - un'allergia, infiammazione del tessuto polmonare, accompagnato dalla formazione di instabile eosinofila migratoria si infiltra la natura e lo sviluppo di ipereosinofilia. La malattia di solito si verifica con febbre malessere, di basso grado, una piccola tosse secca, a volte con espettorato scarso; la forma acuta - con dolore toracico, mialgia, sviluppo di insufficienza respiratoria acuta. Impostare polmonite eosinofila permettono radiografia dei dati e CT dei polmoni, emocromo, lavaggio broncoalveolare, prove allergiche, sierodiagnosi. La base del trattamento è l'ipo-sensibilizzazione e la terapia ormonale specifiche.

  • Cause di polmonite eosinofila
  • Sintomi di polmonite eosinofila
  • Diagnosi di polmonite eosinofila
  • Trattamento della polmonite eosinofila
  • Polmonite eosinofila - trattamento

  • Polmonite eosinofila



    la polmonite (eosinofila "volatile" infiltrarsi nel polmone) - malattie respiratorie associate a accumulo anomalo di eosinofili negli alveoli e un aumento dei loro livelli nel sangue ed espettorato. polmonite eosinofila spesso diagnosticata in persone e turisti in paesi tropicali (Indonesia, India, Malesia, Africa tropicale, Sud America). Eosinofili procede polmonite la polmonite lobare o broncopolmoniti, di solito colpisce la parte superiore dei polmoni. Ci focale o infiammazione diffusa degli alveoli, tessuto interstiziale, vasi sanguigni, bronchi con l'abbondante infiltrazione di eosinofili. Tipico natura transitoria infiltra con regressione completa senza cicatrici secondaria e tessuto sclerotico.

    3 forme isolate eosinofilia polmonare - semplice (Leffler polmonite), (sindrome di Leroy-Kindberg) acuta e cronica. Sulla cronicità del processo indicano prolungato (>4 settimane) conservazione e ricorrenza di infiltrati eosinofili. Polmonite eosinofila persone spesso altrettanto negativi di entrambi i sessi, soprattutto nei 16-40 anni di età; una forma cronica è più comune nelle donne che soffrono di asma bronchiale.

    infezione fungina, inalazione e allergeni medicinali, profvrednosti.

    Nel 1932 Loeffler prima definito il ruolo di elminti nella eziologia della polmonite eosinofila derivante da un danno transitorio al tessuto polmonare nel processo di migrazione larve del parassita attraverso i polmoni. L'aspetto può causare la polmonite Leffler quasi tutti i bot -. Ascariasis, strongyloidiasis, schistosomiasi, ankilostomatoz, paragonimiasis, toxocariasi, trichinosi, ecc Molto spesso in polmonare eosinofilia rilevato nematodi Toxocara cati e T. canis, ascaridi di cani e gatti. Larve e le uova di vermi intestinali possono entrare nel tessuto polmonare di sangue, parassiti adulti (Paragonimus westermani) - attraverso la parete intestinale, diaframma e pleura, provocando la formazione di infiammazione eosinofila con infiltrazione.

    polmonite eosinofila può derivare da reazioni allergiche a farmaci ricezione (penicillina, acido acetilsalicilico, sulfamidici, nitrofurani, isoniazide, agenti ormonali e radiopachi, composti d'oro) per il contatto con gli agenti chimici nella produzione di (sale di nichel). Atopica sensibilizzazione delle vie respiratorie alle spore del fungo (specie di Aspergillus genere), polline (mughetto, giglio, calce) contribuisce anche allo sviluppo di infiltrati eosinofili. polmonite eosinofila può essere una manifestazione di malattia da siero ha un collegamento con un'allergia alla tubercolina.

    Lo sviluppo di polmonite eosinofila mediata reazioni di ipersensibilità di tipo immediato. Oltre hypereosinophilia nel sangue di pazienti spesso rivelato livelli elevati di IgE (iperimmune). Per la formazione di foci allergene-infiammatori nei mastociti responsabili tessuto polmonare, attivato immunitario (IgE) e non immune (istamina, sistema del complemento) che produce meccanismi e mediatori di allergia (principalmente, fattore chemiotattico eosinofili di anafilassi). In alcuni casi, polmonite eosinofila sviluppa a causa di generazione di anticorpi contro antigeni precipitanti (tipo di reazione Arthus).

    epatomegalia, sintomi di gastrite, pancreatite, l'encefalite, mono e polineuropatia.

    Acuta polmonite eosinofila corre duro, con intossicazione, febbrile, dolore toracico, mialgia, rapido (entro 1-5 giorni) lo sviluppo di insufficienza respiratoria acuta, la sindrome respiratoria distresc. Per forme croniche tipicamente subacuta con sudorazione, perdita di peso corporeo, aumento della dispnea, versamento pleurico sviluppo.

    polmonite eosinofila di solito dura da pochi giorni a 2-4 settimane. Il recupero può venire spontaneamente. Nella forma cronica della sopravvivenza di infiltrazione e la ricaduta contribuire alla graduale progressione della malattia e lo sviluppo di fibrosi polmonare e insufficienza respiratoria.

    X-ray e TAC dei polmoni, emocromocitometrico, uova di vermi fecali, lavaggio broncoalveolare, allergoproby, sierologici (PM, DGC, ELISA) e test cellulari (reazione di degranulazione dei basofili e mastociti). I pazienti con polmonite eosinofila solito hanno storia precedente allergica. Auscultazione definisce una piccola quantità di bolle fini rantoli umidi o crepitus. Con ampi infiltrati, suono polmonare marcatamente ridotto con percussioni.

    Quando si rafforza la radiografia dei polmoni con polmonite Leffler sede subpleurica visibile situato singola (talvolta multipla, bilaterale) sfocato intensità media blackout di forma irregolare fino al disegno polmonare infiltrato circondato 3-4 cm., La radice ombra del polmone viene leggermente espansa. Tipici dinamiche rapide infiltra migrazione dei campi polmonari e scomparsa entro 1-2 settimane dopo il rilevamento (solitamente 1-3 giorni) senza deformazione permanente della cicatrice. Quando la manutenzione a lungo termine infiltrante polmone infiammazione tessuto può essere formato foci fibrotico e cavità cistiche.

    Nel sangue periferico nella fase iniziale della malattia è registrata leucocitosi, eosinofilia (10-25%) con processo cronico eosinofili livelli prossimi alla normalità. Spesso rivelato alti livelli di IgE nel sangue (fino a 1000 UI /ml). Nell'analisi di liquido di lavaggio come eosinofili appaiono (forma acuta - fino al 40% o più) e cristalli di Charcot-Leyden. Fecale condotta tenendo conto del ciclo di sviluppo di parassiti in determinate elmintiasi in grado di rilevare uova di vermi. Da biopsia alveolare ed interstiziale determinato da eosinofili, linfociti e macrofagi, granulomi, lesioni dei piccoli vasi.

    La diagnosi eziologica di polmonite eosinofila includono test di provocazione nasale e inalazione, i test cutanei con allergeni del polline, elminti, spore di funghi, test sierologici. "Nickel" polmonite eosinofila solito associato con dermatite allergica da contatto e confermato test positivo compress (applicatore) con nichel.

    pervietà bronchiale è stata valutata allo studio FER, test broncomotore. Differenziare polmonite eosinofila è necessario con la polmonite di origine batterica e virale, la tubercolosi, la sindrome di Weingarten, alveolite, fibrosi interstiziale desquamativa. burdeness atopica mostra consultazione allergologo per la rinite respiratoria - un otorinolaringoiatra.

    pneumologia.

    Quando polmonite eosinofila acuta glucocorticoidi applicato, contro la quale si ha un rapido (entro 48 ore) regressione dell'infiammazione. La dose di GK viene selezionata singolarmente e ridotta gradualmente per evitare l'esacerbazione. Nei casi più gravi, richiede ventilazione meccanica, terapia ormonale a lungo termine. Quando bronchiale mostrato per via inalatoria GC, i beta-agonisti. Per una migliore espettorazione usato espettoranti, ginnastica respiratoria. Il trattamento dell'asma bronchiale concomitante è in corso.

    Previsione polmonite eosinofila generalmente favorevoli, la possibilità di risoluzione spontanea di infiltrati. trattamento e monitoraggio del terapista respiratoria cronica corretto evita il processo e la recidiva. La prevenzione della polmonite eosinofila è ridotto a misure di igiene, prevenzione worm che infettano l'organismo, controllare l'assunzione di farmaci, limitando l'esposizione ai aeroallergeni, per specifica desensibilizzazione. Se necessario, si consiglia un cambio di lavoro.