Glaucoma pigmentario: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Glaucoma pigmentario - questo è più spesso la patologia binoculare dell'organo della vista, che si basa sulla degenerazione dell'epitelio pigmentato. I sintomi di questa malattia sono la comparsa di un "circolo arcobaleno" o di "nebbia" di fronte ai suoi occhi, alloggio disturbi, mal di testa, che si estende per l'orbita e le sopracciglia. La diagnosi include la raccolta di anamnesi, biomicroscopia, oftalmoscopia, tonometria, visionimetria, gonioscopia e perimetria. La terapia conservativa è ridotta alla ricezione di miotici. A seconda della gravità del glaucoma pigmentario, possono essere eseguite laser trabeculoplastica, iridotomia, iridectomia o trabeculectomia.

  • Cause del glaucoma pigmentario
  • Sintomi di glaucoma pigmentario
  • Diagnosi di glaucoma pigmentario
  • Trattamento del glaucoma pigmentato
  • Glaucoma pigmentario - trattamento

  • Glaucoma pigmentario



    Il glaucoma è una delle forme di glaucoma ad angolo aperto, in cui un aumento della PIO è una conseguenza della deposizione di granuli di melanina nel segmento anteriore dell'occhio. La prima descrizione del glaucoma pigmentato fu presentata nel 1949 dallo scienziato S. Shugar. La prevalenza tra le altre forme è 1-14%. Gli uomini hanno maggiori probabilità di sviluppare questa patologia (circa l'85% dei casi) rispetto alle donne. Di norma, le persone in età lavorativa soffrono di glaucoma pigmentato per età (da 16 a 65 anni). L'incidenza di picco tra gli uomini è stata osservata all'età di 35 anni, tra le donne - all'età di 50 anni. La malattia è più comune tra le persone con pelle chiara rispetto alla popolazione nera. Tra i pazienti predominano i pazienti con refrazione miopica.

    miopia nell'anamnesi. Quando prerequisiti meccanici a struttura perturbazioni iride (sport, midriasi, sovratensione) strato pigmentato dell'iride è in contatto con il corpo di apparato legamentoso, che porta al rigetto granuli di melanina. I granuli di pigmento entrano nella camera anteriore e stimolano l'eccesso di valori tolleranti della PIO.

    biomicroscopia, oftalmoscopia, tonometria, visionimetria, gonioscopia e perimetria. Il metodo di tonometria determina l'aumento della IOP (superiore a 20 mm Hg). Tuttavia, a valori IOP normali nel caso di una singola misurazione in pazienti con manifestazioni cliniche della malattia, è impossibile escludere la diagnosi di glaucoma pigmentario. Durante l'esecuzione del Visionometry, la maggior parte dei pazienti sperimenta una diminuzione dell'acuità visiva. La perimetria ti permette di diagnosticare un leggero restringimento dei campi visivi.

    Metodo biomicroscopia usando una lampada a fessura rivelato pigmento atomizzata nello strato endoteliale della cornea sotto forma di un mandrino Krukenberg, deposizione di melanina nella superficie anteriore dell'iride e sul retro della lente. Nel corpo vitreo, il pigmento è determinato nella zona del canale ialoide. Quando si esegue l'oftalmoscopia sul fondo, i depositi di pigmento hanno una localizzazione peripapillare. Gonioscopia pigmento con glaucoma per determinare, aumentando la profondità della camera anteriore (35 mm), diagnosticare iride prolasso, manifestazioni iridodonesis, estesa pigmentazione nella camera anteriore.

    I metodi ausiliari per lo studio del glaucoma pigmentario sono la biomicroscopia ultrasonica, la tomografia a coerenza ottica, un campione con midriatica. Il metodo della biomicroscopia a ultrasuoni consente di identificare il contatto iridosonulare. Quando si esegue un test antidoping con farmaci che dilatano la pupilla, si nota un risultato positivo. Il coefficiente di facilità di deflusso è inferiore alla norma (028-045 mm3 /min). In oftalmologia con l'aiuto della tomografia a coerenza ottica, è possibile visualizzare più in dettaglio le anomalie strutturali dell'organo visivo.

    La diagnosi differenziale del glaucoma pigmentario deve essere effettuata con malattie dell'organo della vista, che sono accompagnate da iperpigmentazione e aumento della PIO. Con il glaucoma pseudoesfoliazione, il pigmento può accumularsi solo nell'apparato trabecolare e i difetti dell'iride sono localizzati sul margine pupillare. Nei pazienti di età avanzata, la patologia colpisce spesso un occhio. Con artefatti, le strutture oculari possono contattare la superficie della lente intraoculare, che può portare alla degenerazione dello strato di pigmento e interrompere il deflusso dell'umore acqueo. Un quadro clinico simile è caratteristico dell'uveite anteriore. Nel caso del glaucoma subacuto ad angolo chiuso, un aumento di IOP stimola l'iperpigmentazione della rete trabecolare. Per differenziale gonioscopia diagnosi necessario che nel caso di glaucoma ad angolo chiuso permettono diagnosticare un angolo della camera anteriore interna differenza glaucoma pigmentario.

    trabeculoplastica laser. Il potere dell'esposizione laser è determinato in base all'intensità del glaucoma pigmentato. L'iridotomia laser viene utilizzata per prevenire la distruzione dello strato di pigmento e per eliminare i sintomi clinici della dislocazione del diaframma.

    Pazienti con glaucoma pigmentato sullo sfondo della sindrome da dispersione del pigmento, a condizione che si sviluppi il blocco pupillare, viene eseguita l'iridectomia laser. Questo intervento chirurgico può essere eseguito all'inizio della malattia. Se utilizzato nella fase di comparsa dei primi sintomi, l'operazione è indicata a scopo preventivo. Trabeculectomia viene eseguita in pazienti con trabeculoplastica nell'anamnesi e resistenza a tutti i metodi di trattamento chirurgico e farmacologico. Nel periodo postoperatorio, si raccomanda la somministrazione di neuroprotettori (vitamina E, flavonoidi).

    Prognosi e prevenzione del glaucoma pigmentario



    Non sono state sviluppate misure specifiche per la prevenzione del glaucoma pigmentario. Con lo sviluppo delle prime manifestazioni cliniche della malattia in pazienti con DOCUP, è raccomandata l'iridectomia preventiva. Tutti i pazienti con sospetto di glaucoma pigmentato devono sottoporsi a un esame con un oculista 2 volte l'anno con tonometria obbligatoria, visionometria, gonioscopia, oftalmoscopia. Tutte le persone con sindrome da dispersione pigmentata dovrebbero anche sottoporsi a un esame tempestivo per la diagnosi precoce e il trattamento di questa patologia.

    La prognosi del glaucoma pigmentario con diagnosi e trattamento tempestivo per la vita e la capacità lavorativa è favorevole. In assenza di misure di trattamento, è possibile la perdita totale della vista con successiva disabilità.