Bronchite asmatica - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Bronchite asmatica - allergosis respiratorio, che si svolge con la sconfitta predominante di bronchi di medio e grosso calibro. Manifestazioni di bronchite asmatica sono tosse parossistica con una espirazione forzata, rumorosa complicata; dispnea del tipo espiratorio. La diagnosi di bronchite asmatica comporta la consultazione pneumologo e allergologo, percussione e auscultazione dei polmoni, del polmone raggi X, lo svolgimento di test cutanei-allergia, lo studio delle immunoglobuline e complemento studio ERF, broncoscopia. Il trattamento della bronchite asmatica consiste nella nomina di broncodilatatori, espettoranti e antistaminici, antispastici, fisioterapia, terapia fisica, massaggio.

  • Cause di bronchite asmatica
  • Patogenesi e patomorfologia della bronchite asmatica
  • Sintomi di bronchite asmatica
  • Diagnosi di bronchite asmatica
  • Trattamento della bronchite asmatica
  • Prognosi e prevenzione della bronchite acatica
  • Bronchite asmatica - trattamento

  • Bronchite asmatica



    asma bronchiale, di solito non ci sono attacchi di grave soffocamento. Tuttavia, in pneumologia, la bronchite asmatica è considerata una condizione di predazione. Il più delle volte di sviluppare bronchite asmatica nei bambini di età prescolare e scolare precoce con una storia di una storia di malattie allergiche (diatesi essudativa, dermatite atopica, diatesi allergica, rinite allergica, e altri.).

    La bronchite nei bambini può essere una conseguenza delle allergie a farmaci e vaccini. La sensibilizzazione polivalente è spesso il caso. Spesso nella storia dei pazienti ci sono indicazioni di una predisposizione ereditaria alle allergie.

    Il substrato infettivo della bronchite asmatica nella maggior parte dei casi è lo stafilococco patogeno. Ciò è indicato dalla frequente semina del microrganismo dalla secrezione della trachea e dei bronchi, nonché dall'aumento del livello di anticorpi specifici nel sangue dei pazienti con bronchite asmatica. Spesso, la bronchite asmatica si sviluppa dopo una precedente influenza, ARVI, polmonite, pertosse, morbillo, laringite, tracheite, bronchite. Sono stati notati numerosi casi di sviluppo di bronchite asmatica in pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo.

    A seconda della principale componente allergica, le esacerbazioni della bronchite asmatica possono verificarsi nel periodo primavera-estate (la stagione delle piante da fiore) o nella stagione fredda.

    Broncoscopia in atopica forma bronchite asmatica rivela un modello caratteristico: pallido ma mucosa bronchiale edematosa, la limitazione da edema segmentale bronchi, una grande quantità di secrezione mucosa viscoso nel lume dei bronchi. In presenza di una componente infettiva, vengono determinati i cambiamenti nei bronchi, tipici della bronchite virale-batterica: iperemia e gonfiore della mucosa, presenza di secrezione mucopurulenta.

    rinite, sudorazione in gola, leggero malessere. La temperatura corporea durante l'esacerbazione può essere subfebrillare o normale. All'inizio, la tosse è solitamente secca, quindi può passare da secca a umida durante il giorno.

    Tosse acuta con bronchite asmatica è accompagnata da difficoltà di respirazione, dispnea espiratoria, respiro affannoso e rumoroso. Lo stato asmatico non si sviluppa in questo caso. Di solito si osserva l'espettorato parossistico, seguito da un miglioramento della condizione.

    La particolarità della bronchite asmatica è la persistente ricorrenza dei sintomi. Allo stesso tempo, nel caso di natura non infettiva della malattia, v'è il cosiddetto effetto di eliminazione: tosse fermò fuori l'allergene (ad esempio, i bambini che vivono lontano da casa, cambiando la natura del potere, il cambio delle stagioni, ecc ). La durata di un periodo acuto di bronchite asmatica può variare da alcune ore a 3-4 settimane. Esacerbazioni frequenti e persistenti della bronchite asmatica possono portare allo sviluppo di asma bronchiale.

    La maggior parte dei bambini affetti da bronchite asmatica presenta altre malattie di natura allergica: pollinosi, diatesi allergica sulla pelle, neurodermite.

    I cambiamenti inorganici nella bronchite asmatica non si sviluppano, tuttavia possono verificarsi cambiamenti neurologici e vegetativi - irritabilità, letargia, aumento della sudorazione.

    pneumologi e allergologi-immunologi.

    Nei pazienti con bronchite asmatica, il torace non è generalmente ingrossato. Con le percussioni, viene determinato un tono di suono in scatola sopra i polmoni. Il quadro auscultatorio della bronchite asmatica è caratterizzato da una respirazione severa, dalla presenza di fischi secchi sparsi e di sibili umidi di varie dimensioni (grandi e piccoli).

    La radiografia dei polmoni rivela il cosiddetto "enfisema latente": la rarefazione del pattern polmonare nelle sezioni laterali e l'ispessimento nella parte mediale; rafforzando il modello della radice del polmone. quadro endoscopico nella bronchite asmatica dipendente dalla presenza del componente infettiva-infiammatoria e varia da quasi immutata prima segni di bronchiale catarrale mucosa, talvolta catarrale purulenta endobronchitis.

    Il sangue nei pazienti con bronchite asmatica è determinato da eosinofilia, aumento del contenuto di immunoglobuline IgA e IgE, istamina, diminuzione del titolo del complemento. Per determinare la causa della bronchite asmatica consente di effettuare test cutanei scarificazioni, l'eliminazione del sospetto allergene. Per determinare l'agente infettivo, il bacillo dell'espettorato viene prodotto sulla microflora con la determinazione della sensibilità agli antibiotici e l'indagine sulle acque di scarico dei bronchi.

    Per valutare il grado di ostruzione delle vie aeree e il monitoraggio della progressione della malattia studio condotto della funzione respiratoria: spirometria (anche con campioni ), il flusso di picco, la ricerca di gas analizzando pletismografia respiratoria esterna, pneumotacografo.

    terapia del nebulizzatore, inalazione di cloruro di sodio e alcalino, miglioramento delle mucose trofiche, riduzione della viscosità del muco, ripristino dell'equilibrio ionico locale. Dalle procedure fisioterapiche per la bronchite asmatica, l'elettroforesi medica, l'UFO, il massaggio generale, il massaggio locale al torace, il massaggio a percussione sono prescritti. Si consiglia di condurre idrocarburi, nuoto terapeutico, terapia fisica, agopuntura, elettroagopuntura. Durante la remissione della bronchite asmatica, è raccomandato il trattamento presso strutture specializzate.

    Prognosi e prevenzione della bronchite acatica



    Di solito la prognosi per la bronchite asmatica è favorevole, ma nel 28-30% dei pazienti c'è una trasformazione della malattia in asma bronchiale.

    Per prevenire l'esacerbazione della bronchite asmatica, è necessario eliminare l'allergene, condurre una iposensibilizzazione non specifica e specifica e sanificare i focolai cronici di infezione. Ai fini della riabilitazione mostra tempera, ginnastica medica, interventi chirurgici, procedure idriche. I pazienti con bronchite asmatica sono soggetti a follow-up da un pneumologo e un allergologo.