Sanguinamento uterino anovulatorio - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Sanguinamento uterino anovulatorio - sanguinamento uterino con ciclo mestruale monofase (anovulatorio). Di regola, appare dopo il ritardo delle mestruazioni, differisce dal solito sanguinamento mestruale con una durata e un'ampiezza maggiore della perdita di sangue. Può provocare anemia Sanguinamento uterino anovulatorio si verifica sullo sfondo di infantilismo, malformazioni, intossicazioni croniche, infezioni, disturbi endocrini, stress e cattiva alimentazione. Diagnosticato sulla base di reclami, anamnesi, esame ginecologico e risultati di studi speciali. Trattamento - pharmacotherapy, eliminazione di patologia sottostante.

  • Cause di sanguinamento uterino anovulatorio
  • Sintomi di sanguinamento uterino anovulatorio
  • Diagnosi di sanguinamento uterino anovulatorio
  • Trattamento del sanguinamento uterino anovulatorio
  • Sanguinamento uterino anovulatorio - trattamento

  • Sanguinamento uterino anovulatorio



    sanguinamento uterino - sanguinamento disfunzionale che si verifica sullo sfondo del ciclo anovulatorio. È provocato da influenze dannose, osservate sullo sfondo di alcune malattie e anomalie congenite. Si manifesta come risultato dell'atresia del follicolo immaturo o della persistenza del follicolo, che porta a una violazione dello sviluppo ciclico dello strato superficiale dell'endometrio e alla crescita di questo strato con il suo successivo rifiuto. Il sanguinamento uterino anovulatorio è più comune nell'età puberale o in pre-menopausa. Differiscono dalla solita irregolarità delle mestruazioni, dalla maggiore durata e dall'entità della perdita di sangue. Combinare con l'infertilità causata dalla mancanza di ovulazione. Può provocare anemia da carenza di ferro secondaria. Il trattamento del sanguinamento uterino anovulatorio viene eseguito da specialisti nel campo della ginecologia.

    Cos'è il ciclo mestruale anovulatorio



    Il normale ciclo mestruale consiste di due fasi. La prima fase inizia con il primo giorno delle mestruazioni. Il vecchio strato interno dell'endometrio viene rifiutato, quindi inizia la proliferazione - la formazione di un nuovo strato interno pronto a ricevere un uovo fecondato. Allo stesso tempo, nell'ovaia sotto l'influenza dell'ormone follicolo-stimolante, l'uovo matura. Dopo la maturazione delle uova, la ghiandola pituitaria anteriore rilascia un picco di ormone luteinizzante nel flusso sanguigno, che avvia l'ovulazione - la rottura del follicolo maturo e il rilascio dell'uovo nella tuba di Falloppio. Dopo questo, inizia la seconda fase del ciclo mestruale.

    Al posto del follicolo, si forma un corpo giallo che produce progesterone. L'attività di proliferazione endometriale diminuisce, l'altezza dello strato superficiale aumenta, si creano condizioni ottimali per l'impianto dell'uovo. Alcuni giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, la crescita dell'endometrio cessa. Il corpo giallo regredisce, il livello di progesterone diminuisce. La circolazione del sangue nello strato superficiale dell'endometrio è rotta, le cellule sono necrotiche. Lo spasmo vascolare viene sostituito dalla loro espansione paralitica e le cellule necrotiche escono con il sangue mestruale.

    Al ciclo anovulatorio, la seconda fase è assente. L'ovulazione non si verifica, la fecondazione è impossibile. Ci può essere uno sviluppo inverso del follicolo (atresia) o la continuazione della crescita del follicolo con la formazione di formazione cistica (persistenza). Il corpo giallo non si forma, il livello di progesterone non aumenta, le cellule endometriali continuano a proliferare. A causa del ritardo nella crescita dei vasi sanguigni, la nutrizione dello strato superficiale peggiora, si verificano cambiamenti distrofici in esso. Il rigetto dell'epitelio necrotico è accompagnato da vasodilatazione e forti emorragie.

    avitaminosi, intossicazione cronica, malattie infettive e grave stress.

    I cicli monofase non sono sempre evidenza di patologia e la menorragia in tali cicli non è sempre considerata come un sanguinamento uterino anovulatorio. Normalmente, tali cicli si verificano entro 1-2 anni dopo il menarca, nella premenopausa e durante l'allattamento. Inoltre, in alcune donne i cicli anovulatori si alternano a cicli ovulatori. La diagnosi viene effettuata solo quando i cicli monofase sono accompagnati da forti emorragie con violazione delle condizioni generali e delle prestazioni.

    sonnolenza, affaticamento veloce, vertigini, svenimento, tachicardia, sudorazione, pallore della pelle e delle mucose.

    esame ginecologico e studi speciali. A favore di questa patologia testimoni sanguinamento insolitamente abbondante o prolungato, che appare dopo il ritardo delle mestruazioni. Durante l'esame ginecologico di pazienti con sanguinamento uterino anovulatorio, si riscontra un sintomo positivo della pupilla che non svanisce o scompare nella seconda metà del ciclo. Quando si studia il muco dal canale cervicale, viene rivelato un fenomeno positivo di felce. La temperatura rettale rimane stabile per tutto il ciclo.

    Il curettage diagnostico separato nel sanguinamento uterino anovulatorio viene eseguito nell'età riproduttiva e in premenopausa. Nei pazienti dell'adolescenza, il materiale per l'esame istologico è ottenuto per aspirazione. L'esame istologico del materiale prelevato da donne con persistenza del follicolo ritmico rivela un'eccessiva proliferazione dell'endometrio o iperplasia ghiandolare-cistica dell'endometrio; in pazienti con persistenza prolungata di follicoli - iperplasia ghiandolare-cistica, adenomatosa, polipare o endometriale atipica.

    Per determinare le ragioni dello sviluppo del sanguinamento uterino anovulatorio e l'esclusione di altre malattie accompagnate da una sintomatologia simile, è prescritto un esame completo. Il sanguinamento anovulatorio è differenziato con malattie del sangue, trombocitopenia, compromissione della funzionalità epatica, malattie del sistema endocrino, malattie organiche e infiammatorie del sistema riproduttivo. A seconda dei reclami e dei risultati dell'esame, un paziente con sanguinamento uterino anovulatorio può essere consultato per un endocrinologo, un terapista o uno specialista in malattie infettive. Il programma di esame comprende un esame del sangue generale, un test delle urine generale, un esame del sangue biochimico, un esame del sangue per gli ormoni, un'ecografia pelvica e altri studi.

    Il ginecologo deve ridurre la perdita di sangue e interrompere il sanguinamento. Quando il trattamento primario, questo problema è risolto nella fase di curettage diagnostico separato. Quando viene eseguita una terapia ripetuta per la terapia conservativa di sanguinamento uterino anovulatorio.

    Una condizione obbligatoria per la terapia conservativa è l'assenza di segni di iperplasia endometriale sulla base dei risultati degli ultrasuoni e una conclusione istologica sullo stato dell'endometrio, ricevuta non prima di tre mesi prima dell'inizio del trattamento. Con il sanguinamento uterino anovulatorio, i fondi vengono utilizzati per rafforzare la parete vascolare e aumentare la coagulabilità del sangue, eseguire l'emostasi ormonale. Atrezii molti follicoli di solito usano estrogeni, con persistenza regolare - progestinici sintetici, con prolungata persistenza - gestageni. I preparati vengono selezionati singolarmente tenendo conto dell'età, della presenza o dell'assenza di anemia e di altri fattori.

    Il principale metodo di trattamento chirurgico del sanguinamento uterino anovulatorio è il raschiamento, eseguito contemporaneamente allo scopo terapeutico e diagnostico. La procedura è obbligatoria per tutte le emorragie nei pazienti in premenopausa e nella maggior parte dei sanguinamenti uterini anovulatori in pazienti in età riproduttiva. Il raschiamento degli adolescenti viene effettuato solo per indicazioni vitali. In casi eccezionali, viene eseguita un'amputazione suprathecal dell'utero o isterectomia. Nei pazienti in età premenopausale, l'indicazione per l'intervento chirurgico è il sanguinamento uterino anovulatorio associato a malattia cervicale precancerosa e iperplasia endometriale atipica. In altri casi, la rimozione dell'utero viene effettuata solo con sanguinamento molto grave che minaccia la vita dei pazienti.

    Per correggere l'anemia da carenza di ferro secondaria, che è sorto a seguito di sanguinamento uterino anovulatorio, vengono utilizzati preparati di ferro. Effettui il trattamento di malattie infettive, somatiche e endocrine. Elimina l'intossicazione cronica, prescrivi una dieta equilibrata. Il ginecologo-endocrinologo si occupa del trattamento del ciclo mestruale anovulatorio. I pazienti vengono prescritti gonadotropine per un periodo di 3-6 mesi nell'intervallo tra 11 e 14 giorni del ciclo. 6-8 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, i pazienti con sanguinamento uterino anovulatorio sono iniettati per via intramuscolare con progesterone.

    Per stimolare l'ovulazione, si utilizza l'elettroforesi endonasale (impatto sulla regione ipotalamo-ipofisaria), l'elettrostimolazione della cervice e altre procedure di fisioterapia. La terapia ormonale e la fisioterapia del sanguinamento uterino anovulatorio sono eseguite contro un trattamento riparativo generale. A volte, nella prima fase del ciclo mestruale, designiamo i preparati vagotropici che stimolano la maturazione del follicolo. Nella seconda fase vengono utilizzati farmaci simpaticotropici che aumentano l'attività del corpo giallo. La prognosi dipende dalla causa dello sviluppo dei cicli mestruali monofasici sistemici e del successivo sanguinamento uterino anovulatorio.