Anetoderma: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Anetoderma - atrofia cutanea focale con un'eziologia poco chiara, in cui si verifica la lesione primaria delle fibre elastiche del derma. I sintomi di questa malattia sono l'aspetto sulla pelle del tronco e le estremità di focolai di varie forme e dimensioni, il cui livello è al di sotto o al di sopra della superficie della pelle invariata (a seconda della forma della malattia). La diagnosi di un anoderma si basa su dati di un esame dermatologico, in casi discutibili, una biopsia cutanea viene eseguita nelle lesioni con ulteriore esame istologico. A causa dell'incertezza dell'eziologia della malattia, non è stato sviluppato un trattamento specifico, utilizzare alcuni antibiotici, preparati vitaminici, agenti che migliorano la rigenerazione dei tessuti.

  • Cause di anetoderma
  • Sintomi di un'anodolisi
  • Diagnosi di anatodermia
  • Trattamento dell'anemodermia
  • Prognosi e prevenzione dell'anetodermia
  • Anetoderma - trattamento

  • Anetoderma



    atrofia cutanea, è presumibilmente una malattia multifattoriale in cui le fibre elastiche del derma sono danneggiate, con la loro degradazione e lo sviluppo di disturbi concomitanti (assottigliamento dell'epidermide, anomalie vascolari). Prevalentemente colpisce le donne di età compresa tra 20 e 40 anni, che vivono in Europa centrale, e quelli della regione che vivono in altri paesi, l'atrofia della pelle maculata si verifica molto raramente. Ciò confuta le teorie genetiche che spiegano lo sviluppo di un anthotermia da mutazioni di alcuni geni.

    Ad oggi, si distingue la forma primaria e secondaria della malattia - l'eziologia del primo è solo un problema scientifico, mentre il secondo si pone nel sito di lesioni cutanee tubercolari, sifilitiche e altre infiammatorie. La maggior parte dei ricercatori ritiene che sia impossibile confrontare la forma primaria e secondaria di questa patologia, poiché, nonostante la somiglianza esterna, nel loro sviluppo, probabilmente processi e fattori completamente diversi giocano un ruolo. L'anetodermia si trova sia come malattia indipendente che come parte del complesso sintomatico della malattia di Bleggad-Haxthausen, una patologia genetica in cui si osservano anche cataratta e osteoporosi.

    borreliosi.

    La patogenesi di anetodermia è caratterizzata da un certo stadio. Inizialmente, fenomeni infiammatori non specifici compaiono nel derma - infiltrazione dei linfociti-macrofagi che coinvolgono neutrofili e plasmacellule. Di norma, questo stadio è praticamente asintomatico, quindi la dermatologia raramente rivela pazienti con atrofia spotosa della pelle in questa fase. Quindi l'infiltrazione è consentita un po ', ma ancora una piccola quantità di cellule del sistema immunitario rimane nei tessuti. Si presume che macrofagi e neutrofili inizino a produrre elastasi, che distrugge le fibre di elastina del derma, innescando lo sviluppo di un anoderma. Altre teorie indicano che la ragione dello sviluppo di violazioni di questo tipo può servire come una diminuzione della sintesi di elastina, uno spostamento dell'equilibrio nel sistema di "elastasi-antielastasi" o problemi con l'isolamento dell'amminoacido desmosina.

    Il risultato finale dei processi di cui sopra in un anteoderma è la scomparsa quasi completa delle fibre elastiche nel derma, degradazione parziale del collagene, assottigliamento dell'epidermide. Il processo non si estende a tutta la pelle, ma ha un carattere focale, le ragioni per questo sono anche sconosciute oggi. Dato che ci sono diverse forme cliniche di anetodermia, si presume che la patogenesi di questa condizione possa avvenire in modi diversi. Tuttavia, il risultato di ciascuno è la distrofia focale praticamente irreversibile della pelle.

    telangiectasia. Anche nei fuochi di un'anodermia del tipo Schwenninger-Buzzi, si trovano spesso piccoli noduli che sono estensioni dei capillari del derma.

    L'anemia del tipo di Pellizari (tipo urtakarno-edematoso) è caratterizzata dallo sviluppo iniziale di eruzioni cutanee sotto forma di vescicole, simili nell'aspetto agli alveari. La differenza di questa variante di atrofia cutanea da orticaria vera è la completa assenza di disturbi soggettivi, tra cui il prurito. Alcuni giorni più tardi i cambiamenti atrofia cominciano a svilupparsi al posto di elementi edematosi, caratteristici per un'anodermia.

    Il decorso della malattia è cronico e talvolta ricorrente. Foci atrofiche non sono risolte per alcun tipo di anetodermia, rimangono per tutta la vita, i metodi terapeutici possono rallentare i processi atrofici in una fase precoce.

    una biopsia della pelle nelle lesioni per l'analisi istologica. I risultati dell'esame della pelle dipendono dal tipo clinico della malattia e dallo stadio del suo sviluppo. Comune per tutte le varianti di anetodermia sono tali manifestazioni come assottigliamento e leggero accartocciamento della pelle nei fuochi, il suo pallore, protrusione erniaria (in rari casi si osserva al contrario, l'occidentalizzazione della pelle). Quando viene palpata, uno dei sintomi più caratteristici di anetoderma viene rivelato - quando si tocca l'attenzione patologica, il dito sembra cadere nel vuoto. Questo si riflette nel nome di questa patologia (dal greco aneto - vuoto).

    Gli studi istologici condotti nelle fasi iniziali dello sviluppo dell'anemodermia spesso rivelano una infiltrazione linfocitaria moderata con localizzazione perivascolare predominante. Tra le altre manifestazioni di infiammazione aspecifica vi sono anche la presenza di macrofagi nella pelle, neutrofili e talvolta plasmatociti. Allo stadio atrofico dell'anetodermia, l'infiltrazione linfocitica è molto più debole, ma si rivela una diminuzione o assenza di fibre elastiche, presenza di inclusioni nei fibroblasti, assottigliamento dell'epidermide. Con l'anemodermia di tipo Schwenninger-Buzzi, le disfunzioni vascolari si possono trovare sotto forma di dilatazioni capillari dermiche. La diagnosi differenziale dovrebbe essere effettuata con condizioni come forma atrofica di lichene piatto rosso, scleroderma focale, atropoderma Pazini-Pierini.

    elettroforesi. Vi sono indicazioni degli effetti benefici della fonoforesi con tocoferolo e dimetilsolfossido. Degli altri farmaci locali utilizzati nella terapia di un anodoldering, particolarmente spesso utilizzati stimolatori della rigenerazione dei tessuti - pantenolo. A volte per il trattamento di un'anododermia del tipo Schwenninger-Buzzi, vengono utilizzati farmaci antitrombotici - acido aminocaproico, unguento eparinico. Tuttavia, qualsiasi metodo di trattamento è efficace solo nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia. Nel caso di atrofia già formata, la pelle non può essere riportata allo stato originale.

    il dermatologo riconosce tempestivamente questa malattia, poiché non è tra i più comuni. Più tardi, un appello a uno specialista e difficoltà nella diagnosi portano al fatto che il trattamento di anetodermia inizia a fenomeni atrofici già sufficientemente pronunciati, che nella maggior parte dei casi sono irreversibili.