Allergia agli anestetici locali - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Allergia agli anestetici locali - ipersensibilità ai farmaci utilizzati per l'anestesia locale in generale chirurgica pratica, odontoiatria, neurologia, ginecologia e oftalmologia. Il processo patologico può assumere la forma di una reazione allergica e pseudoallergica. Le manifestazioni cliniche caratterizzate dalla orticaria sviluppo, dermatiti, angioedema, broncospasmo anafilattico. La diagnosi coinvolge la storia esame tenendo studio allergia (test cutanei, test di provocazione, la determinazione di IgE nel siero e altri.). Trattamento: evitando il contatto con gli allergeni, antistaminici, glucocorticoidi, ripristino delle funzioni circolatorie e respiratorie.

  • Cause di allergia agli anestetici locali
  • Sintomi di allergia agli anestetici locali
  • Diagnosi di allergia agli anestetici locali
  • Trattamento delle allergie agli anestetici locali
  • Allergia agli anestetici locali - trattamento

  • Allergia agli anestetici locali



    pseudoallergiche. Ipersensibilità generalmente sviluppa anestetici locali Ester-tipo, la cui struttura chimica contenente esteri di acido benzoico (procaina, tetracaina, benzocaina), almeno ai farmaci Amide contenenti (lidocaina, trimecaine, dell'articaina, e altri.). Secondo i dati statistici e reazioni pseudo-allergiche associate con l'uso di anestetici locali sono da 6 a 20% di tutti i casi di allergia ai farmaci.

    odontoiatria, oftalmologia, ginecologia e endoscopia. Distinguere aminoefirnye (benzocaina, procaina, tetracaina) e aminoamide (lidocaina trimekain, melivakain, articaina, prilocaina, etc.) anestetici locali. Questi farmaci sono utilizzati come iniezioni, aerosol, creme, gocce, spesso principali predisporre mezzi anestesia locale viene aggiunto altri componenti che riducono la dose di anestetico e migliorano la qualità della analgesia. L'ipersensibilità può essere notata per tutte le sostanze che costituiscono l'anestetico locale.

    Vera allergia agli anestetici locali, con la partecipazione di meccanismi immunologici è molto rara e non è più di uno per cento di tutti i casi di intolleranza a questo gruppo di farmaci. Così, in risposta alla somministrazione ripetuta del anestetico locale per diversi minuti sviluppa IgE-mediata di tipo immediato reazione allergica, orticaria e anafilassi manifestano. Una reazione allergica può essere ritardata, si verificano poche ore dopo ripetuti contatti con il medicamento problematico. Così v'è un riconoscimento dell'antigene da parte dei linfociti T sensibilizzate con successiva sintesi di linfochine e sviluppo della risposta infiammatoria. In questo caso, un'allergia agli anestetici locali si manifestano edema locale e dermatite allergica da contatto.

    Più comune non è una vera allergia, uno pseudo-risposta a determinati componenti del anestetico. meccanismi immunologici non sono pertanto utilizzate, ed il processo patologico si sviluppa a seguito del rilascio di istamina aspecifica diretta, presente nei mastociti e basofili, o l'attivazione del sistema del complemento. Quando falso allergia alla gravità clinica anestetici locali dipende in primo luogo il dosaggio del farmaco e il suo tasso di introduzione.

    shock anafilattico, che è caratterizzata da un disturbo del sistema respiratorio e cardiovascolare e l'assenza di tempestivo rendere il primo soccorso è spesso fatale.

    Con lo sviluppo di ipersensibilità ritardata sono le caratteristiche principali di variazioni locali nella pelle e del tessuto sottocutaneo: dermatite da contatto, eritrodermia, eritema nodoso, almeno - vasculite allergica. le manifestazioni di intolleranza Pseudoallergy di farmaci per l'anestesia locale diverse e includono la perdita di pelle (edema locale ed eritema, prurito comune della pelle), rinocongiuntivite, spasmo laringeo e ostruzione bronchiale, enterocolite e reazioni anafilattiche con ipotensione, capogiri, debolezza generale e svenimenti.

    allergologo-immunologo, dermatologo, otorinolaringoiatra, e altri medici specialisti. Per vera allergia allo sviluppo anestetici locali di sintomi caratteristici sotto uso ripetuto problematici dosi minime di farmaco (5-10 giorni dopo il contatto iniziale) e reazioni allergiche (orticaria, anafilassi), che si verificano ad ogni successiva somministrazione dell'allergene.

    Quando pseudoallergy gravità delle manifestazioni cliniche di intolleranza di anestetico dipende dalla dose e la velocità di somministrazione. Per le reazioni differenziazione e pseudo-allergiche quali vengono eseguiti frequentemente utilizzati nei metodi di allergia come test cutanei e test di provocazione. Tali studi devono essere eseguite solo da un medico, un allergist presso l'ente dove tutte le condizioni di fornitura qualificata primo soccorso in caso di possibili complicazioni. La maggior parte delle procedure diagnostiche sono (soluzione collutorio anestetico per 2 minuti) slop sicura e test di muco-gengivale (applicazione di un anestetico locale per la parte della gomma in 50 minuti soluzione).

    Per chiarire la diagnosi di vera allergia agli anestetici locali eseguite analisi del sangue con un certo livello di triptasi, istamina, IgE totali e specifiche nel siero. diagnosi differenziale con altre allergiche e pseudo-reazioni a farmaci, alimenti, lattice, e altri componenti. E 'importante distinguere i sintomi di allergia di intossicazione in seguito a somministrazione di alte dosi di anestetici. Inoltre, va ricordato che esiste frequenti casi di reazioni psico-vegetative agli anestetici locali con lo sviluppo di svenimento vasovagale, attacco di panico (crisi vegetativa) e disturbi isterici (conversione).

    agopuntura ed elettrostimolazione. Cure mediche di emergenza in caso di allergia agli anestetici locali includono la terapia di infusione, l'uso di adrenalina, antistaminici e corticosteroidi, mantenimento della funzione della circolazione sanguigna e la respirazione.