Allergia all'insulina - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Allergia all'insulina - ipersensibilità del sistema immunitario e insulina presente nella formulazione di contaminanti proteici manifesta sviluppo di reazioni allergiche locali o sistemiche quando somministrato ad un ammontare minimo di bovini, suini o insulina umana. La reazione locale più comune osservato con la comparsa di gonfiore nel sito di iniezione, prurito, dolore, almeno - le manifestazioni sistemiche di allergia all'insulina, sotto forma di orticaria, angioedema, reazione anafilattica. La diagnosi di allergia comprende la storia esaminare, test di laboratorio (livelli di istamina e altre immunoglobuline specifiche.). Trattamento: antistaminici, cambiando l'insulina desensibilizzazione.

  • Le cause di allergia all'insulina
  • I sintomi di un'allergia all'insulina
  • La diagnosi di allergia all'insulina
  • Il trattamento di allergia all'insulina
  • Allergia all'insulina - trattata

  • Allergia all'insulina



    orticaria, edema angioneurotico), anafilassi. Allergia all'insulina si verifica nel 5-30% dei pazienti con diabete, diminuendo al passaggio di preparazioni purificate moderne (DNA ricombinante insulina umana) e un rigoroso rispetto della tecnologia di somministrazione del farmaco.

    shock anafilattico. Reazioni sistemiche sono di solito associati con la ripresa di insulina dopo una lunga interruzione.

    allergologo-immunologo, endocrinologo, dermatologo e altri specialisti.

    studi clinici condotti standard per valutare lo stato generale dell'organismo e il livello di compensazione del diabete è determinato dal livello di immunoglobuline totali e specifiche, e altri studi utilizzati in allergia per evitare reazioni allergiche di altri eziologia.

    Negli stabilimenti specializzati può essere condotta con l'introduzione di campioni di pelle di microdosi di diversi tipi di insulina. Così intradermica iniettata soluzione di insulina ad una dose di 002 ml (diluizione di 0004 U /ml), la reazione cutanea viene valutata un'ora espressione di iperemia e dimensioni papule apparso.

    Allergia all'insulina deve essere differenziato da altre malattie allergiche, reazioni pseudo-, infezioni virali, malattie della pelle, prurito in insufficienza renale e le malattie linfoproliferative, neoplasie maligne.

    Il trattamento di allergia all'insulina



    Se si è allergici all'insulina si manifesta lieve reazione eccessiva locale che rapidamente (in pochi minuti, un massimo di un'ora) sono soli, è necessaria terapia aggiuntiva. Se le modifiche vengono salvate in modo permanente, diventano più pronunciato dopo ogni somministrazione di insulina, antistaminici appuntamento necessarie e consigliate iniezioni di insulina in diversi siti in dosi frazionate.

    Se insulina allergia memorizzato, richiede l'uso di suina o di insulina umana, in cui lo zinco è assente. Ottimale completerà transizione verso purificato insulina umana.

    Con lo sviluppo di reazioni sistemiche (orticaria, edema angioneurotico, anafilassi) necessari per fornire assistenza d'emergenza la somministrazione di adrenalina, corticosteroidi, antistaminici, mantenendo la funzione circolatoria e la respirazione. completa abolizione di insulina non è pratico in queste situazioni possono ridurre temporaneamente la quantità di insulina somministrata 3-4 volte e aumentando gradualmente la dose fino a quando un mezzo terapeutico per 2-3 giorni.

    Se l'insulina è stata interrotta per 2-3 giorni o più, è necessario verificare la sensibilità ad un particolare farmaco attraverso un campione di pelle e determinare il tipo di insulina, meno probabilità di causare reazioni allergiche. Dopo questo, la desensibilizzazione con l'introduzione del minimo della prima dose di insulina e aumentando gradualmente il dosaggio. Un tale approccio terapeutico è possibile solo in un ospedale specializzato Endocrinologia o allergia.

    A volte le inefficienze di desensibilizzazione, la necessità di una terapia insulinica e la presenza di segni di anafilassi eseguite somministrazione di insulina umana purificata con gli ormoni glucocorticoidi (idrocortisone) in una siringa in piccole dosi per via intramuscolare.