Alveolite allergica - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Alveolite allergica - una risposta infiammatoria immunologicamente mediata dei bronchioli e degli alveoli respiratori, che si sviluppa in risposta all'ingestione di allergeni inalati. La sintomatologia è caratterizzata principalmente da dispnea inspiratoria, tosse, dolore al petto, con decorso acuto - condizione simil-influenzale. La diagnosi di alveolite allergica è basata sui risultati spirometrici, raggi X e TAC del torace, lo studio di lavaggio broncoalveolare, biopsia del tessuto polmonare, il livello di anticorpi nel siero. Trattamento di alveolite allergica inizia con l'eliminazione dell'allergene maggio nomina di glucocorticosteroidi.

  • Cause di alveolite allergica
  • Classificazione di alveolite allergica
  • Sintomi di alveolite allergica
  • Diagnosi e trattamento di alveolite allergica
  • Prognosi e prevenzione di alveolite allergica
  • Alveolite allergica - trattamento

  • Alveolite allergica



    Pneumologia discute varie forme di alveolite allergica relativi a malattie professionali, oltre ad avere alcun collegamento con attività professionale. I primi casi sono stati descritti nel 1932 tra gli agricoltori ( "farmer luce"), la seconda più comune e significativa forma è un "amanti degli uccelli leggeri", comune in allevatori di piccioni. L'incidenza totale tra la popolazione è di 42: 100000. La terapia tempestiva della polmonite dell'ipersensibilità può prevenire lo sviluppo di fibrosi polmonare.

    bronchiolite obliterante.

    febbre, mialgia e artralgia, mal di testa. Poche ore dopo l'aumento della temperatura, pesantezza e dolore al petto si uniscono, tosse con espettorato di muco scarso, dispnea. Se si esclude il contatto con un allergene causalmente significativo, tutti i sintomi scompaiono entro 1-3 giorni, ma possono tornare di nuovo dopo inalazione ripetuta dell'antigene. La debolezza generale e la mancanza di respiro, associate allo sforzo fisico, persistono per diverse settimane.

    La forma subacuta di alveolite allergica, di regola, non è dovuta a rischi professionali, ma all'effetto degli antigeni a casa. L'insorgenza della malattia può presentare febbre, però, più spesso limitata a dispnea sintomatica da sforzo, tosse produttiva, stanchezza.

    L'alveolite allergica cronica può svilupparsi, come nel caso di ripetuti episodi di processo acuto o subacuto, e immediatamente da soli. Durante questa forma è caratterizzata da progressiva dispnea inspiratoria, tosse persistente, malessere, perdita di peso. La comparsa del sintomo "bacchette" - un ispessimento delle falangi delle dita indica insufficienza respiratoria ed è un segno prognostico negativo. forma cronica di alveolite allergica logica conseguenza è lo sviluppo di fibrosi interstiziale, ipertensione polmonare, cuore polmonare, insufficienza cardiaca destra. La maggior parte dei pazienti con bronchite cronica è formato, e un quarto di enfisema polmonare diagnosticata dopo 10 o più anni.

    pulmonologist studia l'anamnesi, compreso professionale, la connessione di manifestazioni della malattia con condizioni ambientali. Oggettivamente alveolite allergica rilevato tachipnea, cianosi, auscultazione - crepitio, in particolare nelle regioni basali dei polmoni, talvolta dispnea. Un paziente con alveolite allergica deve essere consultato da un allergologo-immunologo.

    In radiografia polmonite acuta può rilevare CKD o infiltrazione diffusa; secondo la spirometria, viene rilevata una diminuzione del GEL e una violazione dello scambio gassoso. Nella forma cronica di modello a raggi X indica lo sviluppo di fibrosi polmonare o "a nido d'ape del polmone" e lo studio della funzione respiratoria - la presenza di disturbi ostruttivi e restrittivi. La TC del polmone è un metodo più sensibile per la diagnosi precoce dei cambiamenti nel tessuto polmonare.

    I dati di laboratorio per l'alveolite allergica sono caratterizzati da un aumento dei livelli di IgG e IgM, a volte IgA, fattore reumatoide. Il più grande valore diagnostico è il rilevamento di anticorpi precipitanti per l'antigene putativo. Nelle lavaggio broncoalveolare ottenuti mediante broncoscopia predominano linfociti (cellule T), aumento del contenuto di mastociti. Può essere utilizzato test di inalazione di provocazione, in risposta alla quale i pazienti alveolite allergica qualche ora in via di sviluppo una risposta specifica (debolezza, dispnea, febbre, reazioni broncospastiche ecc).

    A causa della rapida risoluzione dei sintomi, l'alveolite allergica acuta viene raramente diagnosticata o considerata ARVI. Per l'asma è più o recidivante corso possono spesso erroneamente diagnosticata, polmonite atipica (virale, micoplasma), pneumoconiosi, tubercolosi miliare, aspergillosi, sarcoidosi, idiopatica alveolite fibrosante, malattia polmonare interstiziale altro. Ai fini della diagnosi differenziale, è possibile la biopsia polmonare con esame istologico.

    Il momento chiave della terapia dell'alveolite allergica è l'eliminazione del contatto con un antigene causalmente significativo. Con forme lievi della malattia, questo è sufficiente a sopprimere tutti i segni dell'alveolite, quindi non c'è bisogno di farmaci. Nella polmonite acuta grave o nella progressione della forma cronica, è indicata la nomina di glucocorticosteroidi (prednisolone). In pazienti con forme di malattia resistenti ai corticosteroidi, sono state ottenute risposte positive alla somministrazione di D-penicillamina e colchicina. La terapia sintomatica dell'alveolite allergica viene effettuata con l'aiuto di broncodilatatori inalatori, broncodilatatori, ossigenoterapia.

    insufficienza cardiopolmonare è relativamente sfavorevole.

    La prevenzione primaria è quello di eliminare occupazionale dannoso e fattori per la casa (igiene del lavoro, uso di indumenti protettivi, di ventilazione dei locali industriali, per la cura dell'aria condizionata e così via.), per la visita medica periodica delle persone che hanno un aumentato rischio di alveolite allergica. Le misure di prevenzione secondaria includono l'interruzione del contatto con l'allergene e, se necessario, il cambiamento delle attività professionali.