Adenocarcinoma renale - cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Adenocarcinoma del rene - Carcinoma delle cellule renali, originato dall'epitelio del tubulo del rene. Manifestazioni di adenocarcinoma del rene sono dolore nella parte bassa della schiena, ematuria, un aumento delle dimensioni del rene, anemia, cachessia. Possibili metastasi del tumore nei polmoni, linfonodi paracavali e para-aortici, ossa, fegato, ghiandole surrenali, rene opposto. L'adenocarcinoma viene diagnosticato durante l'ecografia renale, cistoscopia, urografia escretoria, ureteropyelography, TC renale. La verifica morfologica della diagnosi viene eseguita mediante biopsia puntura del rene e esame istologico del campione bioptico. La rilevazione di adenocarcinoma renale è un'indicazione per la nefrectomia seguita da radioterapia.

  • Cause di adenocarcinoma del rene
  • Classificazione dell'adenocarcinoma renale
  • Sintomi di adenocarcinoma del rene
  • Diagnosi di rene adenocarcinoma
  • Trattamento di adenocarcinoma renale
  • Prognosi e prevenzione dell'adenocarcinoma renale
  • L'adenocarcinoma renale è trattato con
  • L'adenocarcinoma renale è un'illustrazione di

  • Adenocarcinoma renale



    l'urologia dell'adenocarcinoma è l'istotipo più comune del cancro del rene negli adulti. Tra tutti i tumori del rene, l'adenocarcinoma rappresenta il 90% dei casi. L'adenocarcinoma renale di solito si sviluppa all'età di 40-70 anni; con la stessa frequenza colpisce il rene sinistro e destro; 2 volte più spesso diagnosticato negli uomini.

    Macroscopicamente, l'adenocarcinoma del rene sembra un nodo di consistenza morbida ed elastica. Nella sezione, si osservano aree intermittenti di emorragia e necrosi che danno al tumore un aspetto maculato. La crescita del tumore può essere multidirezionale - verso la capsula renale o il complesso bacino-pelvi; piuttosto rapidamente l'adenocarcinoma germoglia le vene renali, la vena cavo inferiore, i tessuti adiacenti; Metastatizza a linfonodi, polmoni, ossa, fegato, cervello.

    La struttura microscopica dell'adenocarcinoma del rene è rappresentata da trefoli e gruppi di cellule poligonali che presentano un protoplasma leggero contenente glicogeno e lipidi; Lo stroma del tumore è debolmente espresso.

    glomerulonefrite, pielonefrite), trauma; l'effetto sul tessuto renale di agenti chimici (nitrosoamine, idrocarburi, ammine aromatiche), esposizione a radiazioni, intossicazione (fumo).

    L'adnocarcinoma spesso si sviluppa da un adenoma benigno del rene, pertanto tutte le neoplasie renali rivelate sono soggette a rimozione e esame istologico. È stata notata la correlazione tra adenocarcinoma renale con obesità e ipertensione. Le cause meno comuni di adenocarcinoma sono i disordini di dysontogenetic, forme ereditarie di cancro del rene.

    carcinoma a cellule renali (tumore ipernaroide) e può avere un diverso grado di differenziazione.

    La classificazione internazionale del sistema TNM identifica le seguenti fasi dell'adenocarcinoma renale:

  • T1 - la diffusione del tumore è limitata alla capsula renale
  • T2 - germinazione tumorale della capsula fibrosa del rene
  • T3 - il peduncolo vascolare del rene o il tessuto grasso para- niforme
  • è coinvolto nel processo tumorale.
  • T4 - il tumore germoglia negli organi più vicini;
  • Nx - la valutazione preoperatoria dei linfonodi regionali non è possibile
  • N1 - le metastasi regionali sono determinate usando tecniche di raggi X o di radioisotopi
  • M0 - assenza di metastasi a distanza
  • M1 - le singole metastasi sono determinate in organi distanti
  • M2: sono definite più metastasi distanti.


  • Nell'adenocarcinoma del rene, nel 50% dei pazienti sono state rilevate metastasi a distanza e nel 15% una crescita del tumore della vena renale. La maggior parte metastasi a distanza situati nel polmone (54%), parakavalnyh regionale e linfonodi para-aortici (46%) di scheletro (32%), fegato (36%), di fronte al rene (20%), ghiandola surrenale (16%). Le metastasi adenocarcinoma renale possono manifestarsi clinicamente anche prima che venga rilevata l'attenzione primaria o si verificano dopo un periodo successivo alla nefrectomia per il cancro del rene.

    Nel decorso clinico, gli adenocarcinomi del rene distinguono un periodo latente (latente) e periodi di manifestazioni locali e generali.

    trombosi delle vene renali, blocco (tamponamento) della vescica e ritenzione acuta delle urine.

    La sindrome del dolore nell'adenocarcinoma renale si verifica nel 60-70% delle osservazioni. Il dolore è opaco, dolente, localizzato nella parte bassa della schiena, irradiato nell'inguine e nella coscia; ad altezza di ematuria può essere amplificato a colica renale. L'aumento del rene è notato nel 75% dei casi. Nelle fasi successive, viene determinato un tumore palpabile attraverso la parete addominale. Con la germinazione dell'adenocarcinoma del rene delle vene venose, le vene varicose delle labbra sono osservate nelle donne, varicocele negli uomini.

    Nel periodo di manifestazioni comuni, progredisce la perdita di peso, la debolezza, l'ipertensione; c'è un aumento persistente senza causa della temperatura corporea, anemia, cachessia. Nelle fasi avanzate di sviluppo amiloidosi paraneoplastica e sindrome nefrosica (generalizzata edema, proteinuria massiva, ipoproteinemia, ipoalbuminemia e simili. D.).

    un'analisi generale dell'urina rivela ematuria pronunciata, moderata proteinuria; nel sangue - anemia normocromica, un aumento di ESR. Il ruolo principale nell'identificazione dell'adenocarcinoma del rene è dato all'ecografia, alla diagnostica endoscopica e ai raggi X. Metodo informativo per la conferma di adenocarcinoma serve come ecografia dei reni, che oltre a consentire la visualizzazione del tumore producono precisamente rene puntura biopsia con un recinto di tessuto tumorale per studio morfologico della biopsia.

    Per eseguire la cistoscopia fatta ricorso al momento dell'ematuria, che consente di identificare l'uretere da cui viene espulso il sangue. Portare urografia permette di considerare i contorni irregolari e aumento delle dimensioni del rene, per identificare deformazione, tazze amputazione, la deviazione degli ureteri, bacino difetti di riempimento. In alcuni casi, vengono eseguite ureteropyelography retrograda, angiografia renale, nefroscintigrafia.

    Il fatto di metastasi a distanza con adenocarcinoma renale regolata effettuando raggi X dei polmoni, scintigrafia scheletrica, ecografia del fegato, surrene e lo spazio retroperitoneale. adenocarcinoma renale differenziato di calcoli renali, adenoma renale, glomerulonefrite cronica, pionefrosi, tubercolosi renale, policistico.

    chirurgia renale e radioterapia. Nelle prime fasi dell'adenocarcinoma renale, può essere eseguita una nefrectomia parziale. Con il processo diffuso, viene eseguita la nefrectomia totale, la rimozione del tessuto paranitrico e retroperitoneale con linfonodi regionali. La crescita del tumore della vena cava inferiore e anche la presenza di singole metastasi a distanza non impediscono l'esecuzione di una nefrectomia. Con una singola metastasi nei polmoni, il secondo stadio rimuove il fuoco metastatico. La combinazione del trattamento chirurgico con le radiazioni aumenta il tasso di sopravvivenza per l'adenocarcinoma renale.

    Il danno canceroso totale a entrambi i reni può richiedere una binarectomia con il trasferimento del paziente all'emodialisi. La forma diffusa di adenocarcinoma renale, caratterizzata da ampie metastasi e germinazione del tumore, comporta un trattamento sintomatico e palliativo con radioterapia e chemioterapia.

    nefrologo (urologo) in caso di dolore alla regione lombare o sangue nelle urine.